Ivan Zanchetta – Isola di La Maddalena – GR20 Corsica

Ciao Ivan, ci potresti fare una piccola presentazione su di te ?

Mi chiamo Ivan Zanchetta, ho 40 anni e vivo all’isola di La Maddalena nel mezzo delle Bocche di Bonifacio, un territorio che mi ha formato come marinaio velista e appassionato di mare e di natura.

Oltre al mare e alla vela sono un grande appassionato di montagna, neve, sci, trekking ecc. che pratico sulle Dolomiti e quando posso nella vicina e meravigliosa Corsica.

Ho visto il tuo sito web. Potresti descrivere la tua attività di charter a vela ?

www.isolenelvento.com

Sono il titolare di una piccola società che si occupa escursioni in barca e noleggio imbarcazioni con sede a La Maddalena. La filosofia della mia società è di organizzare escursioni esclusive con barche che portano massimo 12-15 persone.

Abbiamo 3 imbarcazioni, due velieri d’epoca a vela latina di 15 e 13 metri e una barca a vela moderna jeanneau Sun Odyssey 449 che usiamo per escursioni giornaliere e weekend.

Gli itinerari sono alle isole dell’arcipelago di Là Maddalena (Spargi, Budelli, Santa Maria, Razzoli e Caprera) con soste per il bagno nelle spiagge più belle e con pranzo a bordo, a base di prodotti tipici. Andiamo anche alle isole della Corsica (Lavezzi, Cavallo, Piana). Inoltrr organizziamo l’escursione alla cittadella di Bonifacio con un mezzo più veloce, gommone Clubman 26.

Siamo operativi da maggio ad ottobre ma su richiesta anche fuori stagione. I prezzi vanno da 80€ a persona in bassa stagione fino a 100€, 120€ in alta stagione. Nel costo è compreso il pranzo a bordo e le bevande e la durata delle gite è dalle 10.00 alle 18.00 circa.

Visto che sei dalla Sardegna, potresti darci il tuo punto di vista sulle differenze e somiglianza tra la Corsica e la Sardegna ?

Io reputo la Sardegna è la Corsica due isole cugine che condividono il meraviglioso mare che le circonda e la forza e l’orgoglio dei loro abitanti.

Credo e spero che in futuro ci sia sempre più collaborazione tra le due isole per sviluppare un modello turistico con il rispetto per l’ambiente come tema centrale. Ci sono già stati degli incontri tra i rappresentanti del governo delle due isole e si stanno portando avanti queste idee. Il primo passo è far funzionare bene il parco marino internazionale delle bocche di Bonifacio che comprende le sue riserve naturali di Lavezzi e di La Maddalena.

Per quanto riguarda il GR20, quando hai fatto escursioni sul GR 20 ? Ci sei andato da soli o con altre persone ? In che modo avete camminato sul GR20 ? Dove hai iniziato ? Dove hai finito ?

Per quanto riguarda il GR 20 devo dire che per noi appassionati è una vera meraviglia dove fare sport e trovare una pace assoluta. Ho fatto diverse volte il percorso del Monte Rotondo passando da Pietra Piana, Pinzi Corbini, rifugio dell’Onda, Vizzanova, Crocce, Col de Bavella, Conca, Monte Incudine.

Approssimativamente, quali attrezzature e materiali hai portato con te ?

le attrezzature che ho portato con me: zaino 15kg, racchette da hiking, scarpe salomon xa pro 3D high GoreTex , giacca e pantaloni the north face hivent impermeabile, 2 cambi del primo strato traspiranti, luce frontalino led lencer, coltello, monoculare notturno a infrarossi, guanti, berretto, occhiali da sole, borraccia da 1lt. che veniva riempita di volta in volta nei ruscelli di montagna.

Frutta secca, barrette proteiche e barrette di cioccolato, riso che abbiamo cucinato al rifugio assieme ai funghi raccolti durante la risalita, bottiglia di vino rosso, (solo un bicchiere a testa 🙂 )

Formaggio corso e salumi corsi con buon pane fresco.

Siamo andati senza tenda e abbiamo dormito nei rifugi dove abbiamo anche cucinato.

Qual è stato il palcoscenico preferito, e il vostro rifugio preferito ?

Il rifugio più bello è stato Pietra Piana ma ne devo scoprire tanti altri, non vedo l’ora della prossima avventura !

Siamo andati a metà di novembre e non c’era più il custode così abbiamo usato il rifugio come da tradizione mantenendo tutto pulito dopo averlo utilizzato a abbiamo lasciato un’offerta nella cassetta apposita prima di andare via.

Abbiamo anche incontrato altri escursionisti francesi e tedeschi che ci guardavano in maniera strana quando ci hanno visto cucinare il riso e bere il vino !!! Ma per noi la gioia è anche questo, stare assieme e mangiare e bere un bicchiere assieme !

Nelle mie esperienze in Corsica ho fatto anche qualche giornata di sci nella zona di Bastelica !

Quali consigli potresti dare a persone che stanno pensando di andare a fare un’escursione di un tratto del GR20 ?

Non ho mai avuto problemi durante i percorsi sul GR 20 ma sono una persona allenata, pratico la corsa, il crossfitness, la mountain bike e mantengo una dieta equilibrata, ma nel gruppo c’erano anche persone meno allenate che hanno fatto fatica in alcuni tratti specialmente in salita e sotto la pioggia. Quindi consiglio di arrivare abbastanza allenati se si vogliono fare percorsi lunghi.

Consiglio a tutti gli appassionati di allenarsi un po’ e di provare le emozioni che può dare il GR 20 con i suoi panorami, le montagne magnifiche, i laghetti, il senso di pace e il rapporto con la natura.

Il mio suggerimento è di calcolare bene i pesi di quello che si vuole portare lasciando a casa il superfluo, utilizzare capi tecnici che siano in grado di isolare da vento e pioggia. Io grazie ad una ottima giacca sono riuscito a fare 6 ore di cammino sotto la pioggia e ad arrivare al rifugio di Pietra Piana completamente asciutto a differenza di qualche amico che non avendo una buona giacca impermeabile è arrivato bagnato.

Altra cosa importante è avere scarpe comode e impermeabili, preferibilmente in GoreTex perché il piede bagnato può compromette l’escursione.

Ancora un consiglio che arriva dalle vecchie generazioni, mantenete un passo costante e non troppo veloce, arriverete alla meta senza senza perdere il fiato !

Bevete spesso, l’acqua dei ruscelli di Corsica è buonissima e idrata il vostro corpo !

Grazie mille Ivan !

 

A vous de laisser un commentaire !